il negozio è nullo (e gli interessi si azzerano): tRIBUNALE VICENZA, SENTENZA N. 244/2020

il negozio è nullo (e gli interessi si azzerano): tRIBUNALE VICENZA, SENTENZA N. 244/2020

TRIBUNALE VICENZA, 05 FEBBRAIO 2020 N. 244: IL NEGOZIO È NULLO (E GLI INTERESSI SI AZZERANO) SE LA BANCA NON PRODUCE IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO

Con la recente sentenza del 05 febbraio 2020 n. 224, il Tribunale di Vicenza, in tema di diritto bancario, ha dichiarato nullo il contratto di finanziamento non prodotto dalla banca, opposta in un’opposizione a decreto ingiuntivo.

Il Tribunale, inoltre, ha correttamente sancito l’azzeramento di tutti gli interessi poiché l’invalidità del negozio “non consente né di ricalcolare le debenze presupponendo come pattuita una clausola di capitalizzazione, sia essa semplice o trimestrale, né di applicare il c.d. tasso BOT, che il comma 7 dell’art. 117 T.U.B. impone di applicare solo in quelle ipotesi di nullità parziale del contratto che si determinano per effetto della nullità della clausola di pattuizione degli interessi, in quanto assente (comma 4) o indeterminata (comma 6).”