tribunale di milano, 14 novembre 2020: il conflitto fra i soci non causa scioglimento della società di persone.

tribunale di milano, 14 novembre 2020: il conflitto fra i soci non causa scioglimento della società di persone.

Il Tribunale di Milano, con la sentenza del 14 novembre 2020, si è pronunciato in tema di società di persone precisando che, di norma, dal conflitto fra i soci di una società di persone non deriva lo scioglimento della medesima.

Nello specifico, il Tribunale ha rammentato che il conflitto che può insorgere fra i soci di una società di persone in merito alla gestione amministrativa non è di per sè causa di scioglimento, non essendo prevista dall’art. 2272, co. 2 c.c. ma può assumere decisiva rilevanza qualora “per il suo carattere insanabile e in relazione alle caratteristiche della società, determini la impossibilità di conseguimento dell’oggetto sociale id est si risolva in una completa paralisi dell’attività economica della società, così integrando la causa di scioglimento tipica ex art.2272 n.2 cc”

Tribunale di Milano, 14 novembre 2020